ENI.

"Un giorno a Collemaggio" è il progetto digitale di recupero della memoria storica, che accompagna i lavori di restauro e messa in sicurezza della Basilica di Collemaggio e dell’area del Parco del Sole, promossi da Eni.

ungiornoacollemaggio.it
ungiornoacollemaggio.it/ricostruzione

Hide Content

"Collemaggio è i tuoi ricordi. Ricostruiscila con noi".
Il restauro di Collemaggio non è solo il recupero di un’edifico o di un parco, ma assume molti significati per i cittadini aquilani.

Progetto ENI. Un giorno a Collemaggio.

L’idea nasce dalla grande storia di Collemaggio, che inizia con la sua fondazione ad opera di Papa Celestino V e prosegue ogni anno con le migliaia di fedeli, che attraversano la Porta Santa della Basilica nei giorni della Perdonanza. Una storia indissolubilmente legata alle persone e al destino dell’Aquila, nei momenti più belli ma anche in quelli più drammatici, come il terremoto del 2009. Gli utenti vengono chiamati, oggi, a raccontare la storia di Collemaggio, riportandola in vita grazie ai loro ricordi, condividendo le esperienze che li legano a questo luogo. E’ possibile contribuire inviando messaggi e immagini con l’hashtag #ungiornoacollemaggio su Twitter e Instagram. Tutti i messaggi entreranno a far parte del diario interattivo creato dagli utenti e dedicato a Collemaggio, al suo passato e al futuro che l’attende. Per tutti gli aggiornamenti e le prossime novità, visita ungiornoacollemaggio.it continua a seguirci su Twitter e Instagram.

ungiornoacollemaggio.it/diario

Basilica di Collemaggio.

Collemaggio. I ricordi del circuito.
La Perdonanza Celestiniana ha un forte valore spirituale, ma ha anche un significato sociale che si riflette nei ricordi degli aquilani. Pochi sanno che, un tempo, a Collemaggio la passione per le automobili era molto forte.

Un giro in auto con il papà, un ricordo d’infanzia ancora vivido. Domenico Ranatella ha contribuito così alla ricostruzione della memoria storica di Collemaggio.

Ogni anno, in occasione della Perdonanza, il corteo storico riflette l’attaccamento della città a questa tradizione secolare.