Giancarlo Malandra

Fotografo, nato a Chieti nel 1968 ma vive a Giulianova. Inizia a fotografare nel 2005 e ottiene numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali.

www.giancarlomalandra.it

Hide Content
zona rossa di Porta Bazzano

La zona rossa di Porta Bazzano.

LA CITTA' NEGATA

Il sisma del 6 aprile 2009 ha modificato il tessuto sociale della città de L'Aquila. Stiamo assistendo ad una divisione sempre più marcata tra il centro storico, chiuso in un indefinito programma di recupero, e la nuova periferia che cresce a dismisura. Il rischio è che vado perso per sempre, oltre al patrimonio artistico, anche  quel patrimonio di relazioni personali e di identità dei cittadini aquilani. Il reportage è stato realizzato per il concorso Leica Talent 24x36.

Piazza Duomo

Piazza Duomo, il cuore della città. Ore 9.30: deserta.

signora anziana

Marcella, 87 anni, al balcone dell'hotel che la ospita. Ha timore di dover andare a vivere da sola in uno dei nuovi quartieri periferici.

Via XX Settembre

Via XX Settembre, il traffico scorre tra gli edifici non più agibili.

Uomo che vive nella vecchia casa

Felice davanti alla sua casa dove vive nonostante sia stata dichiarata inagibile."Sono nato qui e non la lascerò".

interno palazzo governo

Una delegazione di architetti peruviani, in visita all'interno del Palazzo del Governo, studia i metodi di messa in sicurezza utilizzati all'Aquila.

pittore e scultore

Massimo, pittore e scultore, fra le sue "pupazze" di cartapesta. Il sisma ha distrutto il suo laboratorio ma non la sua creatività.

restauratrice

Restauratrice che lavora ad un affresco nella cella di San Bernardino. Sono oltre 5000 le opere d'arte messe in sicurezza dalla Sovrintendenza dopo il sisma.

Casa dello studente

Pirgiorgio davanti alla Casa dello Studente, dove lavorava come portiere. E' rimasto sotto quelle macerie per più di 5 ore.

militari nel centro storico

I militari presidiano il Centro Storico della città.

insediamento antisismico

Insediamento antisismico del Progetto CASE di Coppito.

spazio occupato di Casematte

Fabrizio vive nello spazio occupato di Casematte, nell'ex Ospedale Psichiatrico. Non ha mai accettato nessuna sistemazione alternativa.

leader del Comitato 3e32

Mattia, uno dei leader del Comitato 3e32, all'interno di Casematte. Dietro di lui la famosa scritta "YES WE CAMP!" esposta durante il G8.

Il Prof. Colapietra

Il Prof. Colapietra non ha mai lasciato la sua casa nel centro storico e si batte contro l'abbandono della città da parte dei suoi concittadini.

azione zona rossa centro storico

Azione nella zona rossa del centro storico aquilano.

prevedibilità del sisma

Giampaolo Giuliani con le ricerche sulla previsione dei terremoti ha diviso la comunità scientifica, sostenendo la prevedibilità del sisma del 6 aprile 2009.